COPERTINA
Comitato delle Regioni esprime parere importante per aree interne

02 Feb 2018

"Grande soddisfazione" per l'approvazione di un parere "molto importante" non solo per la Regione Marche, ma "per il sistema Paese". È l'apprezzamento espresso dall'assessora al Commercio e le politiche comunitarie delle Marche, Manuela Bora, per il testo approvato dalla plenaria del Comitato europeo delle Regioni (CdR) sugli investimenti territoriali integrati (Iti), uno strumento della politica di coesione europea utile in particolare per le politiche sulle aree interne. Quello licenziato dal CdR "è un parere che la Regione Marche ha seguito sempre molto da vicino" e affronta un tema "importante" per tutta la Penisola, "basti pensare che il 22% della popolazione italiana" risiede in aree interne, spiega Bora. "Dal 2014 il tema fa parte della Snai, la strategia nazionale delle aree interne, che prevede un approccio differenziato da un lato per combattere lo spopolamento, e dall'altro per migliorare i servizi", continua l'assessora.

Nelle Marche le aree interne sono tre: il Basso Appennino anconetano-pesarese, l'Alto Maceratese e il Piceno, per un totale di 43 Comuni coinvolti e circa 80mila abitanti. "Il primo a partire sarà quello del basso Appennino (9 Comuni e circa 34.500 abitanti, ndr), un Iti pilota che cerca di valorizzare le aree interne attraverso un approccio integrato e flessibile, che parte dalla valorizzazione del turismo ma coinvolge anche altri aspetti come la cultura e il contrasto al digital divide", conclude Bora.(ANSA).