COPERTINA
L'agenda dell'Uncem per i candidati alle prossime politiche: territori e aree interne al centro

12 Gen 2018

La legislatura che prenderà il via con le elezioni politiche del 4 marzo dovrà avere una specifica attenzione per i territori, per le aree interne, per le comunità che vivono in montagna e vogliono continuare a farlo nonostante le difficoltà oro geografiche e socioeconomiche. La legislatura appena conclusa ha prodotto, anche grazie all’impegno dell’Uncem, risultati importanti: la legge sui piccoli Comuni, il nuovo Codice forestale, la prima legge italiana sulla Green Economy, il Collegato agricolo, il rifinanziamento del Fondo nazionale per la montagna, l’incremento dei fondi per la Strategia nazionale aree interne, la legge sul terzo settore, il Testo unico sul Vino. E’ stato fatto tanto ma tanto c’è ancora tanto da fare. E’ per questo che Uncem chiede ai candidati che correranno per le elezioni del 4 marzo prossimo di inserire nei documenti della campagna elettorale, nei programmi, nei dibattiti e negli incontri i temi del documento che alleghiamo. Sono impegni trasversali, per valorizzare i territori e le comunità che li abitano, che trascendono il credo politico di ognuno e che possono davvero rappresentare i fronti comuni sui quali convergere.