Terremoto: Errani, siamo in territori di montagna; le risorse ci saranno

03 Nov 2016

 
"La situazione dopo un terremoto di 6.5 che ha coinvolto cosi' tante realta' e' una situazione difficile. Noi non l'abbiamo mai nascoso. Noi non vogliamo deportare nessuno, ma stiamo lavorando per trovare soluzioni che ci consentano di tenere la popolazione in condizioni di vita accettabili sul terrirorio e stiamo lavorando comune per comune". Cosi' Vasco Errani, commissario straordinario per la ricostruzione, intervenendo a Radio Anch'io, su Rai Radio Uno. Quanto alle risorse "il governo - aggiunge Errani - ha preso un impegno che manterra': si ricostruisce tutto e con i criteri del miglioramento sismico. Nella legge di bilancio c'e' uno stanziamento importante per la riscostruzione e il presidente del Consiglio ha detto: dove serviranno ulteriori risorse, queste ci saranno senza alcun problema. Questo e' l'impegno e penso che questo si fara'". Sui tempi per allestire le casette, Errani precisa "servono le aree per l'urbanizzazione. Siamo in teritori di montagna, in area soggette a frane - aggiunge - e le casette sono soluzioni che consentiranno una qualita' della vita accettabile".(AGI) 

COPERTINE