LOMBARDIA, PAROLO: ISTITUITO FONDO PER LO SVILUPPO DEI TERRITORI MONTANI

20 Dic 2016

Milano, 20 DIC - "Entro la fine di febbraio predisporremo il Bando, a valle del parere della Commissione consiliare competente e del Comitato per la Montagna, dove potremo finanziare progetti sovracomunali di intervento, mediante strategie di sviluppo locale concertate col territorio, col fine di contrastare l'isolamento e l'abbandono dei territori montani, favorendo la sinergia di risorse tra enti pubblici e soggetti privati". Lo dichiara Ugo Parolo, sottosegretario alla Presidenza con delega ai Rapporti con il Consiglio regionale, Politiche per la Montagna, Macroregione Alpina (Eusalp), ai Quattro Motori per l'Europa e alla Programmazione negoziata, commentando l'approvazione, per la quale ha manifestato la propria soddisfazione, durante la seduta odierna di Consiglio regionale, del Collegato alla Manovra finanziaria che ha istituito il Fondo regionale territoriale per lo sviluppo dei territori montani. "Il Fondo - spiega Parolo - e' destinato a finanziare progetti di intervento in aree geograficamente contigue, nei territori montani, con lo scopo di favorire la ripresa socio-economica e lo sviluppo sostenibile della Montagna nella sua specificita', nonche' per agevolare la conservazione di forza lavoro nei territori montani". "Il Fondo - prosegue il sottosegretario - sara' ripartito nell'ambito dei territori provinciali con almeno il 30 per cento del territorio montano e saranno esclusi dal finanziamento il territorio della Provincia di Sondrio e quello dei comuni che beneficiano gia' delle risorse dei 'Comuni confinanti' con le Province di Trento e di Bolzano". "Si tratta di risorse fondamentali a beneficio dei territori prealpini della nostra regione - chiosa Parolo - e ringrazio anche la sensibilita' del presidente Roberto Maroni, che ha voluto dare un segnale importante da parte di Regione Lombardia rispetto alle difficolta' che stanno vivendo le aree montane. E' questa - conclude il sottosegretario - una prima risposta concreta alle segnalazioni provenienti dal territorio e mi auguro che anche altri assessorati, riconoscano le giuste richieste provenienti da una parte cosi' importante, e debole, della nostra regione". 

COPERTINE